Arriva la Superluna! Stupendo spettacolo o catastrofe annunciata?

Stasera Superluna!

Cos’è? Come spiegato direttamente sul sito della NASA, la ‘Superluna’ è una situazione in cui la luna è leggermente più vicina alla Terra nella sua orbita rispetto alla media e per questo motivo sembra più grande del solito. Questo effetto è più evidente quando si verifica nello stesso tempo la luna piena, come in questo caso.

E mentre qualcuno coglie l’occasione per organizzare una serata romantica, sulla rete circolano articoli in cui si prevedono scenari apocalittici causati dalla Superluna.

Ad esempio, su www.express-news.it avevano pubblicato il 9 Marzo (quindi prima che si scatenasse il terremoto in Giappone) un articolo intitolato “La prossima settimana ci sarà la Superluna, qualcuno sospetta che possa influire sul nostro pianeta” in cui si diceva:

Il mondo potrebbe essere in pericolo! La prossima settimana, il 19 marzo, la luna si troverà alla minore distanza dalla terra mai raggiunta negli ultimi 18 anni. A soli 221,567 mila miglia di distanza.Alcuni scienziati avvertono che ciò potrebbe innescare condizioni estreme in tutto il mondo, dai terremoti ai maremoti, attività vulcanica, oltre a possibili conseguenze sulla meteorologia.

Molti siti internet hanno lanciato l’allarme, forse esagerando, per l’approssimarsi di un evento catastrofico a livello mondiale.Superlune precedenti – o “perigei lunari” -si sono avute nel 1955, 1974, 1992 e 2005.  Ebbene in ognuno di questi anni sono accaduti eventi estremi.

Lo tsunami che ha ucciso centinaia di migliaia di persone in Indonesia è accaduto due settimane prima della superluna del gennaio 2005.

E il giorno di Natale del 1974,  il ciclone Tracy ha devastato Darwin, Australia.

E poi c’è stato il terremoto in Giappone: magnitudo 9, uno dei più forti terremoti nella storia del Paese. E’ stata veramente colpa della Superluna? Dovevamo aspettarci qualche catastrofe?

Come si può leggere nell’articolo pubblicato su QueryOnline “No, la superluna non ha causato il terremoto in Giappone“, traduzione dall’articolo “No, the supermoon didn’t cause the Japanese earthquake” di Phil Plait:

Nonostante quel che un mucchio di gente sta dicendo, non c’è ragione per la quale questo terremoto sia stato provocato dalla Luna.

L’idea che la Luna abbia un influsso sulla Terra non è totalmente campata in aria, ma non può essere dietro questo terremoto, e quasi certamente non avremo alcun reale, misurabile effetto su di noi il 19 marzo, quando la Luna sarà nel punto più vicino.

E’ interessante leggere i commenti all’articolo pubblicato su Express-News, quello che aveva “previsto” che sarebbe successa qualche catastrofe:

Fabrizio

10 marzo 2011 – 14:54

Questa notizia è molto poco attendibile, da piccole ricerche su internet è facile capire che il perigeo avviene ogni 4 settimane, ed è il momento del ciclo lunare in cui c’è minor distanza tra terra e luna, così come il perigeo anche l’apogeo avviene ogni 4 settimane ed è il momento in cui la distanza tra terra e luna è maggiore. Dire che due settimane prima del perigeo di gennaio 2005 (10 gennaio) c’è stato lo tsunami in Indonesia equivale a dire che questo evento si è verificato proprio nella fase di apogeo (27 dicembre 2004) ovvero durante la posizione opposta della luna rispetto al perigeo.

[…]

Sandman

11 marzo 2011 – 11:42

E infatti il terremoto in Giappone ti ha già risposto da se!

la verità

14 marzo 2011 – 12:26

Riderei molto se attorno a quella data una bella crepa sul terreno si aprisse ed inghiottisse gli scettici e coloro che pensano che con la loro misera conoscenza a livello medievale rispetto alla infinità di cose ancora a noi sconosciute si possa arrivare a comprendere tutti i segreti dell’universo, tutto questo solo per causa dell’egoismo e del farsi vanto dei propri miseri studi, nonchè della mancanza di umiltà difronte a cio’ che non si conosce a fondo , come appunto i terremoti,

è ovvio che se si vuole comprendere le cause di cio’ che non si conosce solamente mettendo insieme dati ed eventi e sperando di trovarne una correlazione diretta, non si scoprirà mai un tubo.

Non vi sono correlazioni dirette perchè l’effetto che si ha tra passaggio della luna (o super luna e/o perigeo o altri momenti topici) e manifestazione del terremoto avviente in un momento diverso , un po’ come Dio volesse prenderci ingiro con i nostri calcolini e con i nostri pc… :-) ) qui ci vuole l’intelligenza, l’umiltà, e la disponibilità a comprendere cose che non si conoscono e i cui lineamenti strutturali sono diversi da come solitamente si pensano.

Come la luna ha effetto sulle maree ha effetto anche sul MAGMA !! e quarda caso la crosta terrestre poggia proprio su di esso… quando si manifesta un’attrazione lunare o per altre coincidenze planetarie che portano ad un movimento magmatico di spostamento, se ne deriva lo schiacciamento dei poli con la conseguente dilatazione nelle zone centrali della terra , il terremoto si manifesterà in questi momenti e in quelli successivi al ritorno dalla “dilatazione” (chiamiamola così) al suo stato normale , tutto cio’ causerà il movimento delle masse tettoniche e da qui i terremoti ecc…

facile… ma rifettere no ehh ??

è come chiedere a margherita hack se esistono estraterrestri… lei ti risponderà sempre :

nooo sui libri non è scritto e se guardo le stelle non si ho mai visti passare…

le domande si fanno non ha chi ha studiato e chi sta lavorando alle solite cose da rimbambiti,

ma ai ricercatori e a coloro che hanno le pa**e per comprendere le vere ragioni delle cose, non leggendo i libri scritti da persone vecchie come l’arca di noe”’

aprite gli occhi !!! e soprattutto il cervello !

Come scrive Phil Plait:

A noi umani piace connettere gli eventi nelle nostre teste, anche se non hanno nulla a che fare l’uno con l’altro. Gli scettici dicono: “La correlazione non implica la causalità”. In altre parole, solo perché due eventi accadono all’incirca nello stesso momento o nello stesso posto non vuol dire necessariamente che una abbia causato l’altra. E’ da cose come queste che nascono le superstizioni.

Un’altra bufaletta: ovunque in rete si legge che il fenomeno della Superluna “non accadeva da diciotto anni” (lo si può leggere, ad esempio, su Corriere Della Sera.it). Ma questo non è vero, il perigeo lunare nel 1993, 2005 e 2008 raggiunse una distanza ancora più piccola! Potete vederlo anche voi dai dati pubblicati su www.coelum.it nell’articolo 19 marzo: La Luna più grande dal 1992? Non è vero…:

Come si vede, il primato è detenuto dal perigeo del 4 gennaio del 1912, che ha costituito peraltro il record assoluto degli ultimi 1200 anni, con una distanza geocentrica di 356 375 km. Il perigeo del 19 marzo 2011, con 356 575 km di distanza geocentrica, è il diciottesimo in graduatoria, battuto poco più di due anni fa, seppure di misura, dal perigeo del 12 dicembre 2008.

Per fortuna sul Corriere scrivono anche:

niente paura: non ci sarà l’Apocalisse, solo uno stupendo spettacolo astronomico.

—————————————————————————–

PS: come fa notare Marco Cagnotti nel primo commento, non sarà nemmeno uno stupendo spettacolo astronomico, in quanto la differenza di dimensioni angolari rispetto alla normale luna piena sarà dell’ordine del 10 per cento: praticamente impercettibile.

Aggiornamento del 20/03/2011:

Ed ecco una foto della splendida “Superluna” di ieri sera, ad opera della mia amica Silvia Garrappa:

Aggiornamento del 21/03/2011:

Vi segnalo un imperdibile articolo, scritto da Stefano Dalla Casa e pubblicato su OggiScienza, intitolato “Non bastava il terremoto?: si tratta di una raccolta di tutte le bufale pseudoscientifiche e complottiste che circolano in rete sul terremoto in Giappone (superluna, H.A.A.R.P., l’omeopatia che servirebbe anche per contrastare e prevenire gli effetti delle radiazioni sull’organismo, le mappe taroccate…)

150 anni dell’Unità d’Italia

Costituzione della Repubblica Italiana

Principi fondamentali

Art. 1

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Art.7

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.

Art. 9

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

 

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.


Art. 12

La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

Tanti auguri,

Italia!

La sensitiva con il potere degli antichi

Il mio amico Vito A.R.S. ha trovato un esilarante video su uno scherzo telefonico fatto alla medium Anna Maria Galanti. Il video dovrebbe risalire a una decina di anni fa.

Lo ammetto, lo scherzo è un tantino volgare, ma la reazione della medium merita la visione del video per intero!

Qui la trascrizione letterale del video:


Signora: Benissimo. Ti ringrazio, complimenti… sei bravissima.
Anna Maria Galanti: Grazie, ciao
Signora: Ciao, ciao

Fausto: Pronto?
AM Galanti: Si pronto.
Fausto: Eee pronto buonasera, mi chiamo Fausto.
AM Galanti: Si dimmi.
Fausto: Eeehm niente volevo sapere… se mi poteva dare una mano perchè io ho una ragazza… eee con questa ragazza insomma no..non ci sto molto bene ultimamente…insomma però non riesco a prendere una d..una decisione insomma…è un po’ un problema per me… e questa ragazzaaaa… è numero 14…(interferenza)… pronto?
AM Galanti: Si, ti sento.
Fausto: Eee dicevo che questa ragazza è numero 14.
AM Galanti: Eeehm…tu?
Fausto: Eh, io sono numero 16.
AM Galanti: Quanti anni hai?
Fausto: 22.
AM Galanti: Lei?
Fausto: Eee…lei 18.
AM Galanti: Eee… scusami eh… quindi te ne ritorni con lei?
Fausto: No, praticamente io… avevo intenzione di lasciarla però non so appunto se faccio bene o male perchè da un lato mi so’ stufato proprio perchè non la sopporto più, e dall’altro invece dico magari…magari questa va con n’altro…non lo so… mi dispiace un po’.
AM Galanti: Embè..se ci tie… evidentemente un pochino ci tieni.
Fausto: Embè, un pochino sì.
AM Galanti: Vediamo se vuoi veramente lasciarla, pensala intensamente.
Fausto: si…

AM Galanti: Non ancora, sei un eterno indeciso, stai apettando di trovarne un altra
.
Fausto: Eh si..
AM Galanti: Però non sai che fare.
Fausto: Ee…praticamente forse l’avrei trovata.
AM Galanti: Una mora, io vedo una mora, una castana e una mora.
Fausto: Embè…. eh!
AM Galanti: Devi aspettare, ancora non ti decidi bene.
Fausto: E quanto devo aspettare?
AM Galanti: Quanto sentirai battere il tuo cuore così profondamente allora capirai e saprai scegliere.
Fausto: Eee va beh, ma non lo so se… io cioè io di natura sono un po’ una pietra non è che… che mi smuovo molto per niente… anzi non mi smuo…
AM Galanti: Non dire mai mai.
Fausto: Come?
AM Galanti: Non lo dire. Perchè ti può anche succedere.
Fausto: Eh, ma non è mai successo però.
AM Galanti: E tu che ne sai?
Fausto: E lo so.
AM Galanti: Prima o poi succede a tutti.
Fausto: E lo so, ma a me no. vabbè, comunq…
AM Galanti: A te no… va beh!
Fausto: Va beh, comunque sia io volevo sapere per prendere un appuntamento con lei.
AM Galanti: Tesoro mio mi telefoni, eh, io tanto rispondo dalle 9 fino alle 10 di sera.
Fausto: Aah ho capito.
AM Galanti: Ecco, tutti i giorni, ricevo anche il sabato, se sono stanca, per i lavori che ci sono sempre problemi di salute, e è per appuntamento per questo motivo perchè se io mi sento stanca e un giorno non mi va di lavorare è giusto anche che mi riposi un po’.
Fausto: Beh, certo è giusto è giustissimo. Però io avrei proprio urgenza di vederla, non è che potrei vederla domani?
AM Galanti: mmm. domani po..domani…. domani pomeriggio.
Fausto: Domani pomeriggio?
AM Galanti: sì, la via ce l’hai?
Fausto: No, non ce l’ho.
AM Galanti: Via Albalongca numero 8…
Fausto: Si?
AM Galanti: Interno 15.
Fausto: Si?
AM Galanti: Alle 2 e mezza? Va bene per te?
Fausto: Ok, per me va bene, allora io… domani vengo da lei…così lei…
AM Galanti: Porta la foto. Così facciamo anche le carte.
Fausto: Eh, una foto.. ehehe vabbene
AM Galanti: L’avevo… faccio la trans..Se non hai la foto, si fa una trans piu profonda.
Fausto: Va beh, comunque sia io domani allora vengo da lei così lei mi fa due bei bocchini.. proprio…perchè lei è una.. BOCCHINARA!!!


AM Galanti in finta trans: Non credo
che starai bene d’ora in avanti
non lo credo
l’abisso…
…cervello…
nel nome degli antichi tu hai osato
Avrai una possessione e la distruzione totale
e ciò che la tua lingua ha osato dire
il tuo ardire ti brucerà
e ti condannerà nell’abisso
Tu hai varcato le sogn… le soglie del male e hai osato dire cose infame
Gli antichi ti puniranno
e il tuo grido
il tuo grido sarà sommerso
completamente
Te lo posso giurare sulla mia vita
dato che tu hai osato toccare il sacro
e di’ anche ai tuoi amici, che ti hanno fatto fare questa telefonata che chi ha il potere degli antichi li comanda, e che ti posso anche visualizzare perchè ho memorizzato la tua voce. Ti posso assicurare che le tue pene saranno molto amare.
amen

Signora: Pronto?
AM Galanti: Benevenuta.
Signora che non sente: Pronto?
AM Galanti: Benvenuta signora.
Signora proprio sorda: PRONTO?
AM Galanti: La sento lontana.
Signora a cui torna l’udito: Eh.. e.. mi senti? io ti sento a te.
AM Galanti: Si.
Signora rammaricata: Ma ee, ma no per telefono, per televisione. Senti annamaria, ciao,  mi dispiace per ‘sti inconvenienza.
AM Galanti: E’ una telefonata che hanno fatto fare.
Signora che in realtà non lo sa: E ‘o so.
AM Galanti: E io ti posso assicurare…
Signora comprensiva: E mi sento male io.
AM Galanti: …che quella persona gli si… gli cra… gli cadranno gli occhi, il cervello e la lingua.
Signora spaventata: E lascia stare.
AM Galanti: E questo lo… nooooo.
Signora spaventata: Lascia stare.
AM Galanti: No perchè io stanotte farò qualcosa che in vita mia non ho mai fatto, così farò capire a qualcuno…
Signora spaventata: Oddio.
AM Galanti: …chi realmente io sono, è arrivato il momento, no?
Signora che non sa che dire: E lo so, purtroppo…
AM Galanti: Io parlo l’aramaico, l’egizio antico, scrivo le Scritture Sacre dell’amore di Dio e dei Santi, ma quando voglio fare giustizia, mi trasformo anche in qualcun altro, dato che ho il potere sul bene e sul male, e siccome che alcuni osano toccarmi o crearmi dei problemi allora a questo punto, io per la prima volta in vita mia, userò i poteri degli antichi.
Signora che sta spendendo un sacco di soldi per la telefonata e non gliene importa niente di ciò che vuole fare la medium: Uhm..oddio… mi ascolti, mi senti a me?
AM Galanti: Quindi staremo a vedere questa grande sfida che fanno, perchè non la faranno a me. Debbono lottare con gli antichi. Allora io sì che rido e loro piangeranno
Signora sempre meno interessata: Eh…
AM Galanti: Comunque mi dica signora.
Signora che si assicura di essere considerata: Mi senti?
AM Galanti: Si si.
Signora che non ci crede di essere finalmente considerata: Ah, mi senti.
AM Galanti: Io ritorno subito normale, non ho alcun problema.
Signora: Eh, senti volevo sapere di me e mio marito. Lui…

Alfonso Luigi Marra, Sara Tommasi, Aida Yespica e il signoraggio – Parte II

Questo video o gruppo potrebbe contenere materiale inappropriato per alcuni utenti,
come segnalato dalla community di YouTube.
Conferma che desideri visualizzare questo video.

Hm… Okei, confermo.

Verifica dell’età obbligatoria

Questi contenuti potrebbero includere materiale segnalato
dalla community di utenti di YouTube che potrebbe
non essere appropriato per alcuni utenti.

Per visualizzare questo video o gruppo,
conferma che hai almeno 18 anni effettuando l’accesso o registrandoti.

Se invece preferisci evitare contenuti potenzialmente non appropriati,
considera l’attivazione della Modalità di protezione di YouTube.

Confermo di avere più di 18 anni e… finalmente posso accedere al nuovo canale su youtube di fermiamolebanche!

Vi ricordate il video di cui ho parlato un paio di settimane fa, che non era più online? Beh, finalmente è tornato su youtube! Evidentemente Alfonso Luigi Marra non si è lasciato intimorire dalla chiusura del suo vecchio account e senza nemmeno gridare al complotto ha provveduto subito a creare un nuovo account dove si possono vedere tutti i video dei suoi spot (compreso lo spot con Ruby in tutte le lingue del mondo) e soprattutto quello che più ci interessava: l’intervista a Sara Tommasi e Aida Yespica sul signoraggio.

Ecco la prima parte:

E le altre parti, se ancora non vi siete stufati:

Parte 2
Parte 3
Parte 4

Come già scritto nel precedente post, il complotto del signoraggio non è altro che una BUFALA!

Come noterete ho specificato “il complotto del signoraggio” e non mi sono limitata a scrivere “il signoraggio”, perché il signoraggio invece esiste e

in macroeconomia per signoraggio si intendono i redditi che un governo ottiene grazie alla possibilità di creare base monetaria in condizioni di monopolio. Negli stati moderni, solitamente, la banca centrale stampa le banconote mentre il governo (ad esempio tramite una zecca) conia le monete metalliche, ed entrambi hanno un reddito da signoraggio.

Diversi siti, sul web, si sono occupati di smentire tali teorie usando un linguaggio semplice e comprensibile. Si vedano ad esempio, oltre i siti linkati nel precedente post, i seguenti:

Aggiornamento del 03/03/2011:

Ho trovato sul sito “La privata Repubblica un’intervista a Marra molto interessante, di cui vi copio alcune domande e risposte:

Occidentalesimo, Pazzie Da Kurare E Rivoluzioni

Sara Tommasi ha recentemente dichiarato: “Quando esco di casa ho paura di bere in qualsiasi bicchiere, per paura che ci mettano dentro qualcosa che ti fa perdere la testa per farti fare delle pazzie sessuali”. Ritiene che questa “persecuzione” di cui si sente vittima dipenda, in qualche modo, dalla partecipazione al suo video (insieme ad Aida Yespica) anti-signoraggio primario e secondario? O c’è dell’altro?

Sara Tommasi è a mio avviso un po’ debole a causa di una forma più intensa della media di psicosi, che è praticamente ormai una malattia di massa. Poiché so bene quello che cercano di fare a me a causa del signoraggio, devo ritenere che qualcosa per ‘recriminarla’ qui e lì per timore che potessi usarla come strumento di divulgazione del signoraggio gliel’abbiano fatta. In ogni modo penso che se la cavi benissimo, anche perché è chiaro che non rappresenta un poi così gran pericolo, salvo a non dovermi ricredere, e ritrovarmela schierata in prima linea come pasionaria del signoraggio: sa, se per caso cominci a vincere, poi può capitarti di tutto…

Qual è il fil rouge che lega nei suoi spot le figure femminili di sua figlia, Manuela Arcuri e Ruby Rubacuori?

Nel caso di mia figlia il desiderio di vedere anche lei in campo in questa nobilissima guerra, ferma restando – per tutti i personaggi – la funzionalità a divenire strumenti di divulgazione delle mie tesi, con particolare riferimento al signoraggio. Fermo restando che l’argomento di fondo dei miei libri è la mia teoria sul modo di formazione del pensiero, ovvero il modo in cui l’individuo elabora il suo sapere e giunge alla comprensione delle cose. Tesi che innesca nel lettore un processo di autoanalisi che lo spaventa, sicché, per salvarsi lui, nega (aggredisce, calunnia, ecc.) me. Ma è tutto calcolato: il Giovanni di La storia di Giovanni e Margherita, 26 anni fa, dice che il silenzio sarebbe divenuto sempre più vasto e profondo quanto più quelle tesi fossero divenute note, fin quando si sarebbe rotto in un fiume di parole che, inizialmente, sarebbero state di tipo negatorio, per poi alla fine giungere all’omologazione politica e culturale.

Caccia Al Signoraggio (primario e secondario)

Il PAS, Partito di Azione per lo Sviluppo è “fondato sull’idea che l’individuo possa svilupparsi liberamente anche all’infinito, come piace alla destra, purché il suo sviluppo sia funzionale allo sviluppo della società, così come non può che piacere anche alla sinistra”. Trovo in questa frase una citazione di Tugendhat, che per primo ha affrontato la componente libidica delle pulsioni politiche umane. Potremmo definire il PAS un partito “bisessuale”?

Bisessuale? Non l’ho mai concepito in questi termini, ma credo che la sua idea derivi dal fatto che pensa che la politica possa svolgersi solo nel dualismo destra e sinistra, che assimila al dualismo maschio femmina. In realtà destra e sinistra sono la sintesi delle concezioni filo individualistiche o filo sociali, e la mia proposta è una sintesi. Che poi anche la politica sia sensualità, o addirittura libidine, è senz’altro vero: l’interrelazione, ovvero la generica sensibilità \ sensualità sono l’essenza dell’essere, e la politica è la massima espressione dell’essere: ovviamente non quello che si intende comunemente per politica, ma politica come avere una visione politica e pubblica del proprio essere.

In che modo il PAS può aiutare a sconfiggere il Signoraggio Bancario primario e secondario?

Il PAS è fondato sul concetto di intelligenza intesa come capacità di svilupparsi passando attraverso lo sviluppo degli altri. Il signoraggio è invece la radice del male: la contrapposizione è immediata.

E poi l’ultima domanda… che col signoraggio non c’entra niente, ma non potevo non inserirla!

Per salutarci, un divertissement. Come quantificherebbe, in una scala da 1 a 10, il rallentamento subito dall’evoluzione umana per colpa rispettivamente di: l’incendio della Biblioteca di Alessandria, il crollo dell’Impero Romano, il Medioevo, Gli Illuminati, lo Strategismo Sentimentale.

Lo strategismo, sentimentale e non, stava rallentando il cammino della civiltà almeno due milioni di anni prima che quegli eventi si verificassero. Se l’uomo fosse stato dialogico anziché strategico, ho scritto nel Labirinto, i tempi delle piramidi sarebbero stati già da centinaia di migliaia di anni tempi di viaggi siderali. Comunque sia, mi venga a trovare. La invito a caccia con me in Toscana. Lì, tra i cervi, cinghiali e daini, le dirò magari il resto. E sa perché? Perché non so quanto lei lo sappia, ma ammettere di aver letto quel libro richiede coraggio: il coraggio dell’autoanalisi.

PS: Cos’è lo strategismo? Marra lo spiega in un video. Ma non sperate di capirci qualcosa 😉

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: