Arriva la Superluna! Stupendo spettacolo o catastrofe annunciata?

Stasera Superluna!

Cos’è? Come spiegato direttamente sul sito della NASA, la ‘Superluna’ è una situazione in cui la luna è leggermente più vicina alla Terra nella sua orbita rispetto alla media e per questo motivo sembra più grande del solito. Questo effetto è più evidente quando si verifica nello stesso tempo la luna piena, come in questo caso.

E mentre qualcuno coglie l’occasione per organizzare una serata romantica, sulla rete circolano articoli in cui si prevedono scenari apocalittici causati dalla Superluna.

Ad esempio, su www.express-news.it avevano pubblicato il 9 Marzo (quindi prima che si scatenasse il terremoto in Giappone) un articolo intitolato “La prossima settimana ci sarà la Superluna, qualcuno sospetta che possa influire sul nostro pianeta” in cui si diceva:

Il mondo potrebbe essere in pericolo! La prossima settimana, il 19 marzo, la luna si troverà alla minore distanza dalla terra mai raggiunta negli ultimi 18 anni. A soli 221,567 mila miglia di distanza.Alcuni scienziati avvertono che ciò potrebbe innescare condizioni estreme in tutto il mondo, dai terremoti ai maremoti, attività vulcanica, oltre a possibili conseguenze sulla meteorologia.

Molti siti internet hanno lanciato l’allarme, forse esagerando, per l’approssimarsi di un evento catastrofico a livello mondiale.Superlune precedenti – o “perigei lunari” -si sono avute nel 1955, 1974, 1992 e 2005.  Ebbene in ognuno di questi anni sono accaduti eventi estremi.

Lo tsunami che ha ucciso centinaia di migliaia di persone in Indonesia è accaduto due settimane prima della superluna del gennaio 2005.

E il giorno di Natale del 1974,  il ciclone Tracy ha devastato Darwin, Australia.

E poi c’è stato il terremoto in Giappone: magnitudo 9, uno dei più forti terremoti nella storia del Paese. E’ stata veramente colpa della Superluna? Dovevamo aspettarci qualche catastrofe?

Come si può leggere nell’articolo pubblicato su QueryOnline “No, la superluna non ha causato il terremoto in Giappone“, traduzione dall’articolo “No, the supermoon didn’t cause the Japanese earthquake” di Phil Plait:

Nonostante quel che un mucchio di gente sta dicendo, non c’è ragione per la quale questo terremoto sia stato provocato dalla Luna.

L’idea che la Luna abbia un influsso sulla Terra non è totalmente campata in aria, ma non può essere dietro questo terremoto, e quasi certamente non avremo alcun reale, misurabile effetto su di noi il 19 marzo, quando la Luna sarà nel punto più vicino.

E’ interessante leggere i commenti all’articolo pubblicato su Express-News, quello che aveva “previsto” che sarebbe successa qualche catastrofe:

Fabrizio

10 marzo 2011 – 14:54

Questa notizia è molto poco attendibile, da piccole ricerche su internet è facile capire che il perigeo avviene ogni 4 settimane, ed è il momento del ciclo lunare in cui c’è minor distanza tra terra e luna, così come il perigeo anche l’apogeo avviene ogni 4 settimane ed è il momento in cui la distanza tra terra e luna è maggiore. Dire che due settimane prima del perigeo di gennaio 2005 (10 gennaio) c’è stato lo tsunami in Indonesia equivale a dire che questo evento si è verificato proprio nella fase di apogeo (27 dicembre 2004) ovvero durante la posizione opposta della luna rispetto al perigeo.

[…]

Sandman

11 marzo 2011 – 11:42

E infatti il terremoto in Giappone ti ha già risposto da se!

la verità

14 marzo 2011 – 12:26

Riderei molto se attorno a quella data una bella crepa sul terreno si aprisse ed inghiottisse gli scettici e coloro che pensano che con la loro misera conoscenza a livello medievale rispetto alla infinità di cose ancora a noi sconosciute si possa arrivare a comprendere tutti i segreti dell’universo, tutto questo solo per causa dell’egoismo e del farsi vanto dei propri miseri studi, nonchè della mancanza di umiltà difronte a cio’ che non si conosce a fondo , come appunto i terremoti,

è ovvio che se si vuole comprendere le cause di cio’ che non si conosce solamente mettendo insieme dati ed eventi e sperando di trovarne una correlazione diretta, non si scoprirà mai un tubo.

Non vi sono correlazioni dirette perchè l’effetto che si ha tra passaggio della luna (o super luna e/o perigeo o altri momenti topici) e manifestazione del terremoto avviente in un momento diverso , un po’ come Dio volesse prenderci ingiro con i nostri calcolini e con i nostri pc… :-) ) qui ci vuole l’intelligenza, l’umiltà, e la disponibilità a comprendere cose che non si conoscono e i cui lineamenti strutturali sono diversi da come solitamente si pensano.

Come la luna ha effetto sulle maree ha effetto anche sul MAGMA !! e quarda caso la crosta terrestre poggia proprio su di esso… quando si manifesta un’attrazione lunare o per altre coincidenze planetarie che portano ad un movimento magmatico di spostamento, se ne deriva lo schiacciamento dei poli con la conseguente dilatazione nelle zone centrali della terra , il terremoto si manifesterà in questi momenti e in quelli successivi al ritorno dalla “dilatazione” (chiamiamola così) al suo stato normale , tutto cio’ causerà il movimento delle masse tettoniche e da qui i terremoti ecc…

facile… ma rifettere no ehh ??

è come chiedere a margherita hack se esistono estraterrestri… lei ti risponderà sempre :

nooo sui libri non è scritto e se guardo le stelle non si ho mai visti passare…

le domande si fanno non ha chi ha studiato e chi sta lavorando alle solite cose da rimbambiti,

ma ai ricercatori e a coloro che hanno le pa**e per comprendere le vere ragioni delle cose, non leggendo i libri scritti da persone vecchie come l’arca di noe”’

aprite gli occhi !!! e soprattutto il cervello !

Come scrive Phil Plait:

A noi umani piace connettere gli eventi nelle nostre teste, anche se non hanno nulla a che fare l’uno con l’altro. Gli scettici dicono: “La correlazione non implica la causalità”. In altre parole, solo perché due eventi accadono all’incirca nello stesso momento o nello stesso posto non vuol dire necessariamente che una abbia causato l’altra. E’ da cose come queste che nascono le superstizioni.

Un’altra bufaletta: ovunque in rete si legge che il fenomeno della Superluna “non accadeva da diciotto anni” (lo si può leggere, ad esempio, su Corriere Della Sera.it). Ma questo non è vero, il perigeo lunare nel 1993, 2005 e 2008 raggiunse una distanza ancora più piccola! Potete vederlo anche voi dai dati pubblicati su www.coelum.it nell’articolo 19 marzo: La Luna più grande dal 1992? Non è vero…:

Come si vede, il primato è detenuto dal perigeo del 4 gennaio del 1912, che ha costituito peraltro il record assoluto degli ultimi 1200 anni, con una distanza geocentrica di 356 375 km. Il perigeo del 19 marzo 2011, con 356 575 km di distanza geocentrica, è il diciottesimo in graduatoria, battuto poco più di due anni fa, seppure di misura, dal perigeo del 12 dicembre 2008.

Per fortuna sul Corriere scrivono anche:

niente paura: non ci sarà l’Apocalisse, solo uno stupendo spettacolo astronomico.

—————————————————————————–

PS: come fa notare Marco Cagnotti nel primo commento, non sarà nemmeno uno stupendo spettacolo astronomico, in quanto la differenza di dimensioni angolari rispetto alla normale luna piena sarà dell’ordine del 10 per cento: praticamente impercettibile.

Aggiornamento del 20/03/2011:

Ed ecco una foto della splendida “Superluna” di ieri sera, ad opera della mia amica Silvia Garrappa:

Aggiornamento del 21/03/2011:

Vi segnalo un imperdibile articolo, scritto da Stefano Dalla Casa e pubblicato su OggiScienza, intitolato “Non bastava il terremoto?: si tratta di una raccolta di tutte le bufale pseudoscientifiche e complottiste che circolano in rete sul terremoto in Giappone (superluna, H.A.A.R.P., l’omeopatia che servirebbe anche per contrastare e prevenire gli effetti delle radiazioni sull’organismo, le mappe taroccate…)

7 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Marco Cagnotti
    Mar 19, 2011 @ 10:27:06

    Non sarà nemmeno uno stupendo spettacolo astronomico. Sarà una comunissima, banalissima Luna Piena. Succede una volta al mese.
    La differenza di dimensioni angolari sarà dell’ordine del 10 per cento: impercettibile per l’occhio nudo.
    Non solo: per percepire la differenza, bisognerebbe poter fare il confronto. Ma che confronto fai se di Luna in cielo ce n’è una sola?
    M.C.

    Rispondi

  2. Stefano Dalla Casa
    Mar 19, 2011 @ 10:58:17

    Ci sto scrivendo un post anch’io per Oggiscienza. Il discorso della mente aperta mi diventa sempre più insopportabile e io non sono mai stato il primo della classe in diplomazia. Ciò che rende così detestabile il complottismo e le pseudoscienze è che sono sistematicamente costruite per non essere criticabili. Tutto è possibile perché o non sappiamo o “non ce lo dicono”, e se non sei contro il complotto automaticamente ne fai parte. Qui poi è il massimo, tutto parte da un astrologo, e il tizio viene a parlare di medioevo: magari! Siamo siamo secoli indietro.

    Rispondi

    • Giuliana Galati
      Mar 19, 2011 @ 11:01:52

      Come dice il buon Piero Angela, “è bene avere la mente aperta, ma non tanto che il cervello caschi per terra!”

      Quando pubblichi l’articolo su OggiScienza aggiorno il post e ti inserisco senz’altro!

      PS: Un’altra categoria che non sopporto sono quelli che iniziano un discorso dicendo: “io sono più scettico di voi, però…”
      E’ una frase che mi fa proprio imbestialire!! Anche perché di solito so già dove vuole andare a parare!

      Rispondi

  3. Stefano Dalla Casa
    Mar 19, 2011 @ 11:24:02

    Ecco, che poi uno si rende antipatico se se ne esce con cose del tipo “Su cosa è basata la scala dello scetticismo?” o “In una scala che ha a un estremo il Mago Otelma e all’altro Randi, in quale metà ti collochi e in quale collocheresti me, e in base a cosa?”.
    Ma visto che sai già dove poi andrà a finire il discorso, perché perdere tempo?
    Grazie, anche io ti linko.

    Rispondi

  4. Trackback: Non bastava il terremoto? « Oggi Scienza
  5. Blink
    Mar 21, 2011 @ 10:55:58

    Purtroppo molti preferiscono ascoltare ciarlatani, bufale, tarocchi e maghi piuttosto che spendere 5 minuti del loro tempo ad informarsi sulle cose.
    La “super-luna” è solo un esempio, quando passerà la cometa Elenin il web si riempirà di catastrofi e premonizioni ( come, tristemente, stà già succedendo )

    La cosa patetica di tutto questo è che, pur di fronte ad una sciagura come quella del Giappone, vi sono sciacalli che sfruttano il tutto per le loro teorie complottiste ed esoteriche

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: