Il Libroscopio giunge alla quarta edizione

E’ stata inaugurata ieri la quarta edizione della Settimana della Cultura Scientifica, organizzata da “I presidi del libro” di Noicàttaro. Il progetto nasce, spiega Filomena Liturri, presidentessa dell’associazione, da una esigenza: parlare di scienza in un Paese in cui questa è vista ancora con diffidenza.

Scegliere di dedicare fondi a questa iniziativa, dice Silvia Godelli, Assessore al Mediterraneo e al Turismo della Regione Puglia, è una scelta controcorrente e fuori moda. In Italia è praticamente assente una buona divulgazione scientifica: quella fatta in tv non può definirsi tale perché la scienza ha bisogno di cura e precisione, caratteristiche assenti in molti di quei programmi che sostengono di fare divulgazione.

Il Libroscopio è l’unica manifestazione scientifica della regione, realizzata grazie all’impegno dei volontari del Presidio del Libro, persone che il sindaco del Comune di Noicàttaro Giovanni Dipierro ci tiene a ringraziare una per una per il loro grande impegno nell’organizzazione di una manifestazione che ha ormai raggiunto una grande visibilità e ogni anno affronta temi complessi e interessanti, con conferenze tenute da Professori ed esperti e laboratori che vedono la partecipazione di tutti: dai bambini delle scuole elementari sino agli adulti.

Una così bella inziativa costa, ci svela Trifone Altieri, Vicepresidente e Assessore alla Cultura della Provincia di Bari, molto meno di tante altre iniziative non altrettanto interessanti. Mi torna in mente una riflessione simile fatta in altra occasione da Piero Angela, che lamentava il fatto che i fondi a disposizione fossero destinati sempre alle sagre e mai ad attività culturali.

Dopo i vari interventi, il coordinatore dell’Inaugurazione, Edoardo Altomare, passa la parola ai tre relatori della prima conferenza, che riguarda la neuroestetica e sarà oggetto del mio prossimo post.

Inaugurazione del Libroscopio 2010

In un periodo buio di crisi come quello che stiamo attraversando manifestazioni di questo genere sono davvero uno spiraglio di luce, una fonte di arricchimento culturale senza pari.

E’ pur vero che sono solo una goccia nell’oceano, e che una goccia non cambia l’oceano, ma è pur sempre una goccia in più!

Il titolo della settimana della cultura scientifica di quest’anno è intrigante: NEUROSCIENTEMENTE. Si parlerà di neuroestetica, neuroscienze, neuromanie, neuromarketing, neuroni specchio e paure. Sabato 16 Ottobre, invece, sarà dedicato ai laboratori interattivi. Trovate qui la brochure con tutti gli (imperdibili) appuntamenti!

Vi consiglio vivamente di non mancare!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: